teatro verdi

La misteriosa scomparsa di W. Grande successo per Ambra Angiolini a Martina Franca

Grande successo mercoledì sera per Ambra Angiolini, che ha portato in scena al Teatro Verdi di Martina Franca “La misteriosa scomparsa di W” nell’ambito della stagione teatrale 2014-15 di Martina Franca.

Una donna di nome V ripercorre comicamente la sua vita, in cerca del suo pezzo mancante W e di una spiegazione al suo senso d’incompletezza. V è una parte che cerca il suo tutto e in questo monologo paradossale, ridicolo e doloroso, nato dall’agile penna di Stefano Benni, s’interroga su povertà e guerra, amicizia e intolleranza, giustizia e amore, mentre tutto intorno a lei sembra sfaldarsi. Scompare il coniglietto Walter, viene a mancare il nonno Wilfredo, sfuma l’amicizia con la compagna di scuola Wilma, si chiude squallidamente la storia d’amore con il fidanzato Wolmer…

V ci racconta la lotta e la rabbia che stanno dentro il bisogno di sopravvivenza e di difesa dello spirito critico, in un copione teatrale dove il comico è soprattutto esercizio di ribellione, un tocco di magica follia che trasforma l’angoscia in risata liberatoria.

Nel finale standing ovation per la Angiolini, che è tornata per ben due volte sul palco per raccogliere gli applausi del pubblico.

Teatro. “Qualcosa rimane”, grande successo per Monica Guerritore e Alice Spisa

Grande successo per lo spettacolo teatrale “Qualcosa Rimane” con Monica Guerritore e Alice Spisa, andato in scena venerdì sera al Teatro Verdi di Martina Franca nell’ambito della Stagione Teatrale 2014-2015.

“Qualcosa rimane” è la storia del rapporto di amicizia e scontro tra due donne nell’arco di sei anni: un confronto serrato in cui l’amicizia e la rivalità tra una scrittrice affermata e la sua giovane allieva viene affrontato con rigore e franchezza, richiamando alla mente un altro scontro generazionale: il famoso “Eva contro Eva”. Una regia attenta fa emergere la vicenda delle due protagoniste attraverso il semplice gioco teatrale, scevro da ‘effetti’ e sovrastrutture. La Commedia dell’acclamato drammaturgo Donald Margulies, vincitore del Premio Pulitzer nel 2000, è inedita in Italia.

Sala piuttosto piena e pubblico molto attento ma con un piccolo fuori programma, quando la Guerritore, infastidita da un telefono che sparava notifiche sonore a ripetizione, ha modificato – con tanto di sorriso – alcune battute del copione, facendo riferimento all’ “uccellino” di Twitter e richiamando implicitamente l’incivile proprietario dello smartphone ad inserire la modalità silenziosa e a rispettare attrici e pubblico.

Al termine, una vera e propria standing ovation, con le due attrici tornate più volte in punta di palco per raccogliere gli applausi della sala.