melfi

Martina 1 – 0 Melfi [foto]

MARTINA – MELFI 1-0

  • rete: 92′ Baclet
  • MARTINA: Viotti, D’ Alterio, Curcio (71′ Basso), Antonazzo, Migliaccio, Marchetti, Diakitè (66′ Berardino), Rajcic, Baclet, Di Lauri, Taurino (83′ Kuseta). Panchina: Gabrieli, Danese, D’ Orsi, Basso, De Lucia, Cristofari, Cardore, Kuseta, Berardino, Topo. All. Franceschini
  • MELFI: Santurro, Cason, Giron (78′ Amelio), Maimone, Silvestri, Petta, Canotto (70′ Soumarè), Giacomarro, Masini, Zanè, Longo (87′ Tortolano). Panchina: Gagliardini, Annoni, Amelio, Petrucciolo, Finazzi, Tortolano, Soumarè, Ingretolli. All. Ugolotti
  • Arbitro: Mainardi di Bergamo. Assistenti: Maiorano di Rossano Calabro e Vecchi di Lamezia Terme. Quarto uomo: Balice di Termoli.
  • Ammoniti: Giacomarro (Me), Maimone (Me), Diakitè (Ma), Soumarè (Me)
  • Note: Spettatori 1000 circa. Presenti una cinquantina di sostenitori ospiti.

Martina 1 – 1 Melfi [foto+video]

Il Martina pareggia 1-1 col Melfi nell’anticipo di ieri, giocatosi al Tursi alle 20.30. Davanti ad un pubblico piuttosto scarso, i biancazzurri vanno subito sotto dopo 2 minuti, quando Herrera è lesto a girare a rete un pallone sporco proveniente dalla destra. Ti aspetti la reazione del Martina, ma questa non arriva e anzi, l’unico giocatore in evidenza dei biancazzurri è Viotti, che diventa protagonista fra il 7′ e il 12′: nel primo caso l’estremo difensore mette giù il 7 lucano, con l’arbitro che prima accorda e poi nega rigore e giallo al portiere biancazzurro; nel secondo caso grandissima parata nel sette alla sinistra e calcio d’angolo per gli ospiti.

Ieri, complice forse il terreno lentissimo a causa delle abbondanti piogge della settimana, la manovra è stata singhiozzante, coi biancazzurri che hanno fatto difficoltà nel gioco palla a terra, prediligendo il lancio lungo, con Baclet e Cristea facilmente controllati dalla retroguardia difensiva. Il primo tempo scorre su questa falsariga, unica eccezione una rovesciata in mischia di Marchetti al 25′ (parata senza problemi dal portiere ospite) e una traversa colpita due minuti dopo, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra. Nel mezzo, anche un cambio tattico, con Sirignano che lascia il posto ad Antonazzo.

La ripresa si apre sullo stesso canovaccio, col Melfi che gioca molto sulle fasce (specie a destra) e il Martina che arranca ancora nella manovra, con Franchini sotto tono e un Viotti meno tonico del solito. I minuti passano, gli ospiti annusano il colpaccio e il gioco si spezzetta a dismisura, col nervosismo che cresce sempre di più a causa di diverse interruzioni per infortuni più o meno reali dei giocatori in maglia verde. Nel finale entra anche Bogliacino, nel tentativo di dare più qualità alle giocate, ma al 89′ il Melfi sfiora il raddoppio che avrebbe chiuso la partita: palla in mezzo dalla destra, Viotti non trattiene in area piccola e per ben due volte gli ospiti falliscono il tap risolutivo, l’ultimo dei quali a pochi centimetri dalla linea di porta.

Gol sbagliato, gol subito: sul ribaltamento ottimo inserimento di Franchini in area, fallo con conseguente rigore ed espulsione. Sul dischetto va Baclet, che con un rigore di potenza mette la sfera sotto la traversa, spiazzando il portiere ed esultando con evidente stizza. I successivi 6 minuti di recupero non aggiungono altro al match, che si chiude coi giocatori che non vanno a salutare i tifosi della Nord, mentre questi – dopo 96 minuti di tifo ininterrotto – li invitano gentilmente ad “andare via”, non risparmiando anche qualche coro a Incocciati, reo di esser stato per tutta la partita immobile in panchina. L’unico a girarsi e a salutare, ancora una volta e nonostante sia tra i migliori dall’inizio della stagione, è stato il solo Sergio Viotti.

In sala stampa di presenta un Incocciati complessivamente contento per la prestazione: “Oggi non era match dove dimostrare chissà quali qualità, contava solo fare punti. Siamo andati sotto subito e tutto sommato abbiamo reagito, seppur tardi. Non posso rimproverare niente ai ragazzi, perchè su questo campo non potevamo fare altro”. Sul prematuro cambio di Sirignano: “Ciro è uscito per scelta tattica, perchè in questi giorni era tormentato da altro e non era al massimo”.

Quando gli facciamo notare della difficoltà a giocare palla a terra, il mister risponde così: “E’ vero, abbiamo faticato a giocare ma dipende tanto dal campo, che era nelle condizioni che tutti avete visto. Avremmo bisogno di altre strutture, in modo da non stressare troppo il terreno del Tursi. Non le abbiamo e quindi ci arrangiamo. Ripeto, oggi contava reagire allo svantaggio e credo che lo abbiamo fatto, anche se tardi. I tifosi hanno diritto di contestare se non facciamo del buon gioco, pagano il biglietto e quindi accetto le critiche”.

Il rigore del pareggio di Allan Baclet:

La contestazione dei tifosi alla fine della partita, con la Nord che invita i giocatori ad “andare via”: