About me

Beat ostinato, synth spaziali, frasi estrapolate da un sketch col pubblico e mandate in loop durante la performance, la magia del circo sospesa fra volteggi in aria, danza ed equilibrismi esasperati. Ieri è iniziata ufficialmente la mia avventura col @teatropubblicopugliese. Seguirò infatti tutta la stagione teatrale di Fasano per il progetto Storytellme. Questo era Johann Sebastian Circus del Circo El Grito… Grazie Teatro Pubblico Pugliese e ci rivediamo presto su questi schermi 😊 Uno spettacolo onirico e visionario, risultato di una ricerca sul rapporto tra circo e musica, realizzato con un esperimento di 3 anni di laboratorio ambulante in diverse piazze di Europa, a cui hanno partecipato artisti di tutte le nazionalità. Bach è tornato e si adegua alla nuova musica, obbligando a numeri strambi i suoi musicisti e i danzatori. Fra di loro c’è un clown che cerca l’equilibrio in una vita stonata e una giovane e timida danzatrice…

Leggi tutto

Lo Stivale percorso a piedi: 5000 km di viaggio, 8 mesi lontano da casa, uno zaino come unico compagno di avventure. Questa è l’avventura di Michael Zani, 23 anni da Pieve Vergonte (2.700 abitanti in provincia di Verbania) partito lo scorso 22 aprile per girare tutta l’Italia, a piedi. E’ sceso dal lato tirrenico arrivando quindi in Calabria, poi tutto il perimetro della Sicilia, ancora Calabria e quindi Basilicata e Puglia, per poi risalire la costa adriatica e tornare a casa in tempo per Natale. Una missione per far conoscere l’operato di Mosaico onlus, un’associazione che si occupa di orientamento sanitario e solidarietà sociale. Una progetto con un budget di soli 5 euro giornalieri e da svolgere solo ed esclusivamente a piedi. Lo incontriamo ieri pomeriggio in un bar di Martina Franca, appena arrivato da Taranto dopo un viaggio sulla SS 172 conclusosi addirittura in anticipo rispetto alla tabella di…

Leggi tutto

Otto opere realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo, otto installazioni che declinano in maniera diversa la stessa materia: la luce. Alberobello ha ospitato la seconda edizione di “Life – Alberobello Light Festival”, il light show che ha illuminato dal 30 settembre all’8 ottobre la Città dei Trulli dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Le 8 installazioni (realizzate da artisti provenienti da Canada, Croazia, Francia, Italia, Portogallo e Slovenia) hanno attirato dal tramonto a mezzanotte migliaia di visitatori da tutto il mondo. Fra quei visitatori c’era il sottoscritto, invitato la scorsa settimana dagli organizzatori e da Igers Valle d’Itria (grazie Eligia e Benedetta!) per il LIFE Instawalk insieme ad altri 11 instagramers. Armati di macchine fotografiche e smartphone (io ho portato con me la Fuji XE-2 col Fujinon 18-55mm e il Samyang 12mm, oltre al mio Honor 8) abbiamo fatto un bellissimo giro fra i vicoli di Alberobello, immersi in un’esperienza…

Leggi tutto

Grande giornata di sport ieri in Valle d’Itria, con la settima tappa del 100º Giro d’Italia, Castrovillari-Alberobello (Valle d’Itria) di 224 km. L’australiano Caleb Ewan (Orica-Scott) ha vinto la sua prima tappa in carriera, battendo in una volata spettacolare ad Alberobello la Maglia Ciclamino Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) e Sam Bennett (Bora-Hansgrohe). La frazione è stata animata dalla lunga fuga di Dmitriy Kozontchuk (Gazprom-Rusvelo) e Giuseppe Fonzi (Wilier Triestina), partiti al km 1 insieme a Simone Ponzi (CCC Sprandi Polkowice), fermato poi da problemi meccanici. I due sono stati ripresi quando mancavano meno di 19 km dalla fine. Bob Jungels (Quick-Step Floors) veste la Maglia Rosa per il quarto giorno consecutivo. Ma lato agonistico a parte, la 7^ tappa sarà ricordata per due avvenimenti: l’oscuramento TV operato dalla RAI al passaggio della carovana rosa da Martina Franca (c’è chi dice per colpa degli inserti pubblicitari, chi per manifesti abusivi e vele elettorali) e soprattutto la presenza in tappa…

Leggi tutto

Dopo l’inizio della campagna elettorale con gli appuntamenti del weekend, la settimana che porterà alla domenica delle Palme si è aperta con un evento storico: sono infatti iniziati i lavori di abbattimento dell’ecomostro in Viale Europa, un gigante di cemento e ruggine ben impresso nella memoria dei cittadini di Martina Franca e di chiunque transiti per la circonvallazione. Il capitolo di oggi arriva a ben 34 anni dall’avvio del cantiere, fermato dopo poco dai sigilli e poi dal fallimento della società costruttrice, che lasciò in eredità alla città l’ennesima opera incompiuta e un vero e proprio scempio sull’affaccio alla Valle d’Itria, salito alla ribalta delle cronache diversi anni fa per l’incidente che vide protagonista un ragazzo di Martina Franca, feritosi gravemente in seguito alla caduta accidentale da una delle travi della struttura. Questa mattina profetico era stato un post dell’ex assessore ai lavori pubblici Gianfranco Palmisano, che sui social aveva…

Leggi tutto

10/79